Patient engagement

Come l’mHealth può migliorare il patient engagement

Le tecnologie di salute mobile (mHealth) rappresentano oggi un importante strumento per favorire il coinvolgimento del paziente nel proprio percorso di cura e fornire un’assistenza di maggiore qualità.

Moltissime app di mHealth consentono di mettersi in collegamento diretto con il proprio medico, rendendo il contatto più semplice ed immediato. Comunicare in tempo reale con il proprio specialista o ricevere un parere sulla patologia, sui sintomi o su una terapia, offre sicuramente diversi benefici, tra cui la possibilità di intervenire tempestivamente.

Nell'ultimo decennio, si è assistito ad un incremento delle attività di Ricerca nel campo della salute mobile e dell'uso delle app come strumenti per la gestione delle malattie.


L'Interaktor

Un gruppo di ricercatori svedesi ha sviluppato l’app Interaktor (1) (2), per aiutare i pazienti oncologici nell’auto gestione dei sintomi durante il trattamento. L'app consente la segnalazione regolare dei sintomi e può informare il team medico in caso di sintomatologia grave.

I ricercatori hanno effettuato uno studio (3) per descrivere l’engagement con l'app Interaktor dei pazienti con cancro al seno in trattamento chemioterapico neoadiuvante e dei pazienti con cancro alla prostata localmente avanzato sottoposti a radioterapia.

Il livello di patient engagement nell’utilizzo di questa app interattiva si è dimostrato elevato. L'app ha incoraggiato la partecipazione dei pazienti nel processo di cura attraverso un contatto continuo con gli operatori sanitari.

I risultati dello studio hanno mostrato che l'80% dei pazienti ha completato la segnalazione quotidiana dei sintomi durante il trattamento e che la maggior parte ha visualizzato le pagine delle informazioni con consigli di auto-cura numerose volte. I partecipanti, inoltre, hanno riferito che l'utilizzo dell'app ha generato la sensazione di essere monitorati e curati più da vicino in un modo nuovo, facendoli sentire riconosciuti e sicuri. Ed è stata molto apprezzata la possibilità di poter essere contattati da un'infermiera nel caso di segnalazione di sintomi gravi.

Da questo studio emerge quanto l'uso della tecnologia mobile per la gestione dei sintomi e l'auto-cura possa migliorare non solo la comunicazione tra paziente e medico ma gli stessi risultati clinici nei pazienti oncologici. L’utilizzo dell’app interattiva Interaktor ha portato, infatti, ad una riduzione del carico di sintomi nei pazienti con cancro al seno e ad un aumento del senso di sicurezza nei pazienti durante il trattamento del cancro alla prostata.

  1. Crafoord MT, Fjell M, Sundberg K, Nilsson M, Langius-Eklöf A.J Med Internet Res. 2020 Aug 10;22(8):e17058. doi: 10.2196/17058.
  2. Fjell M, Langius-Eklöf A, Nilsson M, Wengström Y, Sundberg K.seno. 2020 Giu;51:85-93. doi: 10.1016/j.breast.2020.03.004. Epub 2020 Mar 20.
  3. Langius-Eklöf A, Christiansen M, Lindström V, Blomberg K, Hälleberg Nyman M, Wengström Y, Sundberg K.Cancro JMIR. 2017 Ott 31;3(2):e18. doi: 10.2196/cancro.7599