Cos'è la fibromialgia
Health insights
Il dolore cronico è riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come uno dei maggiori problemi mondiali di salute pubblica. In Italia tra il 20 e il 25% della popolazione soffre di dolore cronico (circa 13 milioni). Il 90% dei casi è trattabile e curabile, eppure ancora oggi ben il 40% delle persone con dolore cronico non è a conoscenza delle cure disponibili. Trascorrono, inoltre, circa due anni tra l’esordio e il primo accesso medico e i tempi per ricevere una diagnosi corretta sono superiori ai cinque anni.
Scopri di più >
dolore cronico e vita quotidiana
Health insights
Il dolore cronico è riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come uno dei maggiori problemi mondiali di salute pubblica. In Italia tra il 20 e il 25% della popolazione soffre di dolore cronico (circa 13 milioni). Il 90% dei casi è trattabile e curabile, eppure ancora oggi ben il 40% delle persone con dolore cronico non è a conoscenza delle cure disponibili. Trascorrono, inoltre, circa due anni tra l’esordio e il primo accesso medico e i tempi per ricevere una diagnosi corretta sono superiori ai cinque anni.
Scopri di più >
Modello biopsicosociale
Health insights
Il passaggio dal modello biomedico a quello biopsicosociale: guardiamo alla salute e non alla malattia.
Scopri di più >
Leonard Thompson, il primo paziente trattato con insulina
Health insights
Si chiamava Leonard Thompson e aveva solo 14 anni quando gli fu somministrata la prima iniezione di insulina della storia. Ed è anche grazie a lui che oggi i 537 milioni di persone con diabete in tutto il mondo possono
Scopri di più >
diabete e conseguenze psicosociali
Health insights
La relazione multifattoriale tra diabete e conseguenze psicosociali rende necessaria una strategia di cura che preveda una maggiore comprensione degli aspetti psicologici ed emotivi legati alla patologia. Diabete: l’altra pandemia del nostro secolo II diabete è un grave disturbo metabolico
Scopri di più >
Health insights, Patient engagement
Nonostante il livello medio di salute stia progressivamente aumentando su scala globale, rimangono notevoli differenze in termini di opportunità: il rischio di ammalarsi di tumore e la capacità di curarsi non sono uguali per tutti. Infatti, le disuguaglianze di tipo economico e sociale, come ad esempio reddito, istruzione, alloggio, lavoro, dieta, cultura, genere, etnia e ambiente, influenzano non solo la probabilità di manifestazione del tumore, ma anche l’accessibilità delle cure, e comportano livelli molto diversi di attenzione alla prevenzione.
Scopri di più >